Durante lo svolgimento del Programma Narconon l’ospite attraversa diverse fasi che lo portano via via ad aumentare la sua consapevolezza, a scoprire un nuovo punto di vista, ad aumentare la sua autostima e sicurezza. In questa testimonianza Simone, dopo appena 2 settimane, si sente di essere sulla buona strada per vincere ed è tornato a vedere la vita con una nuova luce:

“Forse oggi è la prima volta che in due settimane e mezzo che mi trovo qua capisco cosa voglia dire scrivere un successo. Oggi mentre correvo, pensavo a come stavo cambiando e a come si sento rinato; sicuramente è ancora troppo presto per capire bene, ma l’andare a letto presto, l’alzarsi al mattino senza nessuno che debba svegliarmi, cercare di mantenere sempre la parola data e rendermi disponibile nei confronti del gruppo oppure mettere a disposizione le mie conoscenze per fare contribuire al buon andamento della comunità… mi da tanta soddisfazione e vedo che lo faccio sempre non con l’intenzione di avere qualcosa in cambio, ma perché mi sembra giusto così. Queste sensazioni è da lungo tempo che non le provavo, da quando ho iniziato a fare uso di droghe… Oggi posso dire che aver iniziato a fare uso di droghe è stato il mio errore più grande, perché dopo piano piano la discesa verso gli inferi è stata sempre più ripida fino al mio arrivo qui al Narconon. E anche se è troppo presto per affermare che ne sono uscito, posso dire però che questa è la strada giusta… Per questo motivo la considerazione e la stima che oggi ho nei miei confronti aumenta giorno dopo giorno. Ripeto, so che è troppo presto per cantare vittoria ma allo stesso tempo grazie a tutto l’aiuto che sto ricevendo sono sicuro di potercela fare. Su Simone, che la vita ti sorride di nuovo!”

Simone A.

[social_share style=”circle” align=”horizontal” heading_align=”above” text=”” heading=”” facebook=”1″ twitter=”1″ google_plus=”1″ linkedin=”1″ pinterest=”1″ link=”” /]

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *